Ricercatore a Tempo Determinato
Sede: Via Balbi 2, IV piano
Tel: 0102095957
Email: matteo.navone[at]unige.it / Home Page


Bacheca

Ricevimento

Mercoledì dalle 10 alle 12 presso la sezione di Italianistica del Diraas, Via Balbi 2, IV piano; oppure su appuntamento previo contatto via mail (matteo.navone@unige.it).

Avviso: alla luce delle disposizioni dell’Ateneo per l’emergenza Coronavirus, il ricevimento in presenza da parte dei docenti ai propri studenti può svolgersi, ma solo su appuntamento individuale, in modo da evitare affollamenti. Si pregano quindi gli studenti interessati, per tutto il periodo in cui tali disposizioni rimarranno in vigore, a contattare preventivamente via mail il docente per concordare un appuntamento nel consueto orario di ricevimento o in un orario alternativo.

AttivitĂ  didattica a.a. 2019/2020

Corso di laurea in Storia: Letteratura italiana

Corso di laurea in Lingue e Culture Moderne: Letteratura italiana (fraz. B)

 

AttivitĂ  didattica a.a. 2018/2019

Corso di laurea in Lingue e Culture Moderne: Letteratura italiana (fraz. B)

Corso di laurea in Storia: Letteratura italiana

 


Attività di Ricerca

Matteo Navone è ricercatore a tempo determinato presso il Dipartimento di Italianistica, Romanistica, Antichistica, Arti e Spettacolo (DIRAAS) dell’Università di Genova, e insegna Letteratura italiana nel corso di laurea triennale in Lingue e culture moderne e nel corso di laurea triennale in Storia. Le sue ricerche si concentrano prevalentemente sulla letteratura italiana del Cinquecento, del Seicento e del Settecento, con particolare attenzione per temi come la poesia epico-cavalleresca (Epica italiana, in Lessico della classicità nella letteratura europea moderna, Roma, Istituto della Enciclopedia Italiana, 2012, vol. II, tomo I), l’epistolografia dei secoli XVI-XVIII, i riflessi letterari della Rivoluzione francese e della dominazione napoleonica in Italia. Si è occupato della produzione letteraria di Torquato Tasso (Rinaldo, edizione commentata, Alessandria Edizioni dell’Orso, 2012), Vittorio Alfieri (Il Misogallo, edizione commentata, Alessandria, Edizioni dell’Orso, 2016), Ansaldo Cebà, Pietro Metastasio, Ugo Foscolo. In ambito novecentesco ha condotto studi su Mario Novaro, Camillo Sbarbaro, Corrado Govoni, Francesco Biamonti.


Matteo Navone is a fixed-term researcher at DIRAAS (University of Genoa), and teaches Italian Literature in the three-year degree course in Modern Languages ​​and Cultures and in the three-year degree course in History. His research focuses mainly on the Italian literature of the sixteenth, seventeenth and eighteenth centuries, with particular attention to themes such as epic-chivalric poetry (Epica italiana, in Lessico della classicità nella letteratura europea moderna, Roma, Istituto della Enciclopedia Italiana, 2012, vol. II, tomo I), epistolography in the XVI-XVIII centuries, the influence of the French Revolution and the Napoleonic era on Italian writers. He studied the literary production of Torquato Tasso (Rinaldo, edizione commentata, Alessandria Edizioni dell’Orso, 2012), Vittorio Alfieri (Il Misogallo, edizione commentata, Alessandria, Edizioni dell’Orso, 2016), Ansaldo Cebà, Pietro Metastasio, Ugo Foscolo. He also carried out research on twentieth century literature (Mario Novaro, Camillo Sbarbaro, Corrado Govoni and Francesco Biamonti).


Lista pubblicazioni (IRIS)

Ricerca 'Navone Matteo' in IRIS (link esterno)