Pubblicato il 15 Settembre 2016

Sabato 24 settembre, ore 11
Biblioteca Nazionale Braidense e Associazione Amici di Lalla Romano
Sala Lalla Romano
Via Brera, 28 Milano

A cura di Simona Morando; presenta Gabriella D’Ina; letture di Clara Monesi; coordina Antonio Ria.

 

 


L’occasione per ricordare lo scrittore Francesco Biamonti è data dalla scoperta del romanzo e dei testi preparatori da cui è nato il suo libro d’esordio: L’angelo di Avrigue (1983). Si tratta di documenti recentemente ritrovati tra le carte dell’archivio dello scrittore a San Biagio della Cima dai quali, all’interno di una prosa intensa e sofferta, emergono una diversa impostazione del romanzo, personaggi – come Gregorio e Jean-Pierre – costruiti con pienezza, e l’urgenza di temi impellenti quali lo scontro storico tra le generazioni, la precarietà dell’esistenza e il ruolo consolatorio del paesaggio. Un ritratto inedito e più mosso del grande scrittore ligure (lanciato da Italo Calvino), che sollecita un’attenta rilettura della sua opera.

Il prezioso volume, in edizione critica a cura di Simona Morando, è stato recentemente pubblicato col titolo Il romanzo di Gregorio presso Il Canneto Editore di Genova.

Ingresso libero e gratuito fino a esaurimento posti.
Per maggiori informazioni: 348.5601217 – http://www.lallaromano.it