Magnani Lauro Giovanni

Professore Ordinario
Sede: Via Balbi 4 V piano
Tel: 010-209 9750
Email: magnani[at]unige.it


Attività di Ricerca

ATTIVITA’ DI RICERCA, SINTESI

Analisi della produzione pittorica, scultorea e grafica tra XVI e XVIII secolo, con particolare attenzione ai rapporti tra committenti e artisti e alle scelte iconografiche, contestualizzati nell’ambito di una interazione tra oggetto, artista, pubblico nella complessità e nella pluralità della vicenda della cultura visuale. Gli studi sulla villa e sul giardino hanno proposto un metodo volto a leggere architetture, apparato decorativo e proiezione sul paesaggio in un unico nesso e in rapporto con le dinamiche sociali. Le problematiche dei beni culturali, dalla tutela alla valorizzazione, con particolare attenzione al patrimonio dell’Ateneo genovese, sono stati sviluppati anche nel campo dell’uso delle nuove tecnologie, attraverso l’insegnamento e le collaborazioni avviate con docenti della Scuola Politecnica di Ingegneria.

 

ATTIVITA’ DI RICERCA

Le problematiche di ricerca affrontate muovono nell’ambito della produzione pittorica e scultorea tra XVI e XVIII secolo, con particolare attenzione all’opera di artisti genovesi e attivi a Genova, analizzata nel rapporto con la committenza laica e religiosa, nelle scelte iconografiche, nell’articolazione del fenomeno decorativo tra spazi architettonici e illusivi. Anche il fenomeno della villa e del giardino, affrontato in numerosi studi e nella monografia pubblicata nel 1987 (II edizione 1988, III edizione aggiornata 2005), è visto in una dimensione di unitĂ  delle arti,sia sul versante dell’organizzazione architettonica di quegli spazi, sia su quello dei significati per la committenza, come interpretazione della natura e ad un tempo come perseguita immagine di magnificenza. E’ stato coordinatore di progetti di interesse nazionale che hanno goduto di finanziamenti del C.N.R e del Ministero dell’UniversitĂ , l’ultimo ( PRIN 2008), di cui è stato coordinatore nazionale, era dedicato allo Spazio del collezionismo è si è concluso nel 2013 con la pubblicazione di due volumi dedicati a quella tematica. Le problematiche della produzione artistica di soggetto religioso dopo il Concilio di Trento e negli sviluppi seicenteschi e settecenteschi, le scelte iconografiche dei diversi Ordini, religiosi, il rapporto immagine artistica, meditazione, estasi sono stati affrontati in diversi saggi, monografie, convegni (1983-85, 1990, 2000, 2002, 2009, 2012). Parallelamente sono stati indagati i temi del collezionismo e della committenza laica specie nell’ambito delle scelte dell’aristocrazia genovese (1988, 1998, 2006, 2011, 2013). Tra gli studi sugli artisti, la monografia su Luca Cambiaso (1995) è stata seguita dalla cura, in collaborazione, delle mostre dedicate all’artista genovese a Austin ( Texas) nel 2006, a Genova , nel 2007 e, nello stesso anno, a Osnabrueck, fino alla cura degli Atti del Convegno internazionale del 2008. Recentemente ha affrontato temi relativi alla committenza e alla produzione di Correggio (2011,2012), Barocci (2009), Rembrandt (2007), Caravaggio (2011). Nell’ambito degli studi dedicati alla scultura (1988) si inseriscono saggi realizzati per le mostre “Genova nell’etĂ  barocca” (1992) e “Pierre Puget” Marsiglia – Genova (1994-95) delle quali è stato tra i curatori. E’ stato anche co-curatore di mostre dedicate alla grafica (2002, 2007) e alle tematiche mitologiche nelle dimore aristocratiche( 2003). Nel 1997 fu Summer Fellow presso il Dumbarton Oaks di Washington, Studies in Landscape Architecture, chiamato a svolgere una ricerca sugli apparati del giardino a Genova. Presso l’Istituzione americana tornò nel 2001 e con questa ha collaborato recentemente con la partecipazione all’International Forum on Garden City di Wuhan in Cina (2006) e a successive pubblicazioni (2008).

Suoi contributi sono stati pubblicati in sedi scientifiche in Francia, Spagna, Olanda, Inghilterra, Germania, Polonia, Stati Uniti, Cina. Dal 2000 ha potuto seguire, in rapporto con colleghi di Dipartimenti della Scuola Politecnica di Ingegneria dell’UniversitĂ  di Genova, una serie di sperimentazioni relative all’utilizzo di nuove tecnologie applicate allo studio del patrimonio artistico. Membro di comitati scientifici di riviste nazionali, è stato fino al 2012 Direttore del Centro di Studi per le arti, l’architettura e la letteratura del manierismo e del barocco, istituito presso il Dipartimento DIRAAS dell’ UniversitĂ  di Genova. L’interesse per le problematiche dei beni culturali è stato perseguito a partire dagli anni settanta del Novecento, con studi e interventi: in tempi recenti si è concentrato in una attivitĂ  di studio e valorizzazione del patrimonio dell’UniversitĂ  di Genova ( CittĂ  Ateneo Immagine 2014).

 

 


Painting, sculpture, patronage, iconographic analysis of works of art between the 16th and the 18th century, as well as the history of gardens in the same period, are his main fields of research.

The core areas on which his work is focused are:

– His studies on Genoese gardens and villas ( 1980, 1984, 1985, 1987, 1992, 1993, 1994, 2000, 2002) led to the publication of a monograph devoted to the topic (1987, revised second edition 2005) in which the relations connecting garden spaces, architectural structures and the decoration of interiors were fully analyzed. In 1997 he was a Summer Fellow at the Centre for Studies in Landscape Architecture, Dumbarton Oaks, Washington, where he returned in 2001 to take part in the XXIII Dumbarton Oaks Colloquium on the History of Landscape Architecture ; he later took part in the International Forum of Garden Cities in Wuhan, China, co-organized by the Dumbarton Oaks Centre and by the Wuhan University ( 2006 e 2008) .

– The study of post-tridentine imagery in figurative arts: as coordinator of specific projects he has published works on the iconographies preferred by religious Orders (1992, 1995, 1996), as well as on Genoese artistic production after the Council of Trento and its developments in the 17th century, writing essays (1983-85) and monographs (1990, 2000); he has also studied the connections among artistic images, meditation and mystical vision (1989, 1990, 2004). He has been co-curator of a monograph about architecture, art and iconography in the female monasteries in Genoa ( 2011).

– The studies about the 16th-century painter Luca Cambiaso (1978, 2002, 2009, 2011). In the monograph (1995) the artist’s production is the object of an in-depth investigation, followed by the temporary exhibitions devoted to this artist in Austin, Texas (2006); Genoa, Italy (2007); and Osnabruck, Germany (2007), as well as the ones focusing on the Cambiaso’s drawings ( Venice 2002, Genoa 2007). He also organized an international symposium on the artist’s works (2008).

– Baroque painting in Genoa, with monographs and essays ( 1990, 2000, 2003, 2008, 2010, 2012). The analysis of the fresco decorations of the palaces and villas of the Genoese aristocracy, which aims at enhancing the close relationship linking landscapes, buildings, decoration and art collections. One exhibition dedicated to mythological iconography, “Metamorfosi del mito” (2003). Fabrication, in the Baroque age, of ephemeral artefacts (2004, 2007, 2012 ).

– Studies on 17th-century sculpture (1988, 2003, 2006), with essays written for the catalogue of the exhibitions “Genova nell’EtĂ  Barocca” (1992) and “Pierre Puget” (1994 and 1995), of which he was co-curator.

– In-depth analyses of works by great artists of modern Europe: Correggio (2011 e 2012), Barocci (2009), Caravaggio (2011), Andrea Pozzo (2011), Daniele Crespi (2006), Rembrandt ( 2006 and 2007).

He has published some essays about art patronage (1987, 2009, 2010), and he has been national coordinator of a research project on Art collecting in the Baroque age ( publication of this research Roma, 2014).

Since 1999 he coordinated, together with colleagues of the Faculty of Engineering, the elaboration of a series of experimental 3D models applied to historic architecture and artistic objects.

He is the founder of the Centre for the Study of Mannerist and Baroques Arts, Architecture and Literature, which is based in the “DIRAAS” department of the University of Genoa, is a member of the board of the “Museo Diocesano” in Genoa. He has been Delegate for the conservation and the communication of the cultural patrimony of the University of Genoa ( publication about this thema, Genova 2014).



Attività Didattica

2016-2017

2015-2016

2014-2015

2013-2014


Lista pubblicazioni (IRIS)

Ricerca 'Magnani Lauro Giovanni' in IRIS (link esterno)